Neuropsicomotricità

La Neuropsicomotricità è una branca ri/abilitativa specializzata nell’età evolutiva, quindi indirizzata ai bambini e ai ragazzi da 0 a 18 anni.

Il terapista della Neuropsicomotricità dell’età evolutiva (TNPEE) è un operatore sanitario dell’area della riabilitazione iscritto all’Albo delle Professioni Sanitarie (TSRM) che si occupa della prevenzione, della valutazione funzionale e del trattamento delle problematiche evolutive legate alla sfera psicomotoria, attentiva, comunicativa e relazionale, tramite l’uso del gioco sensomotorio, simbolico, emotivo-relazionale e sociale in situazioni individuali e/o di gruppo.

Con il termine “Psicomotricità” si intende un insieme di pratiche che utilizzano come principale strumento il gioco e soprattutto il gioco del movimento per accompagnare, e se necessario aiutare, l’evoluzione e lo sviluppo della personalità, intesa come unità di corpo, mente ed emozione.
La neuropsicomotricità è indicata per bambini particolarmente vivaci che faticano a concentrarsi e per bambini con particolari disturbi come ritardo mentale, autismo, difficoltà del linguaggio, difficoltà relazionali o altre patologie simili.

Lo scopo primario della terapia neuropsicomotoria è favorire lo sviluppo armonico, il recupero ed il potenziamento delle abilità del bambino, al fine di raggiungere la traiettoria evolutiva più adeguata.

Nei bambini possiamo quindi diagnosticare:

 

  • Ritardo psicomotorio (dal neonato all’adolescenza)
  • Ritardo mentale
  • Disturbi minori del Movimento (disprassia e coordinazione visuo-motoria)
  • Disgrafia
  • Inibizione Psicomotoria
  • ADHD – disturbo da deficit d’attenzione e iperattività
  • DGS – disturbi generalizzati dello sviluppo – autismo

Prenota il tuo primo colloquio gratuito

Lo studio di Progetti Evolutivi si trova a Roma nel quartiere Nuovo Salario/Prati Fiscali. Siamo facilmente raggiungibili dalle zone di Conca D’Oro, Talenti e Monte Sacro. Distiamo circa 600m dalla metro B1 JONIO.