Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA): cosa sono e come intervenire

Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA): cosa sono e come intervenire

Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA): cosa sono e come intervenire

I Disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) sono disturbi del neurosviluppo che possono ostacolare in modo significativo la capacità di una persona di apprendere cose nuove, e colpiscono specifiche abilità come la lettura, la scrittura e il calcolo.

I disturbi dell’apprendimento si sviluppano tipicamente in giovane età e vengono spesso diagnosticati durante gli anni scolastici. Tuttavia, alcune persone possono arrivare alla diagnosi tardivamente, anche durante il percorso universitario.

È importante sottolineare che le persone con difficoltà di apprendimento generalmente hanno un’intelligenza da media a superiore, ma presentano un divario tra il loro potenziale e le competenze che riescono ad acquisire.

Esiste un’elevata comorbidità dei disturbi specifici dell’apprendimento con altri disturbi dello sviluppo come ad esempio l’ADHD, deficit di attenzione e iperattività, o con il disturbo d’ansia.

Quali sono le cause dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento?

I DSA sono determinati da specifiche caratteristiche delle modalità di funzionamento delle reti neuronali coinvolte nei processi di lettura, scrittura e calcolo. Non sono correlati con deficit di intelligenza, problemi ambientali, deficit psicologici o sensoriali.

I DSA si differenziano in quattro categorie:

  • Dislessia
  • Disortografia
  • Disgrafia
  • Discalculia

Dislessia: è un termine che si riferisce alla difficoltà di acquisire ed elaborare il linguaggio.  Si manifesta con difficoltà nella lettura, nell’ortografia e nella scrittura. Le persone con dislessia hanno difficoltà a collegare le lettere che vedono scritte con i suoni corrispondenti, di conseguenza, la lettura diventa lenta e faticosa e non è un processo fluido, spesso incide sulla comprensione di ciò che si legge.
I problemi nella lettura iniziano ancor prima di imparare a leggere. Ad esempio, i bambini potrebbero avere difficoltà a scomporre le parole pronunciate in sillabe e a riconoscere le parole che fanno rima. I bambini in età prescolare potrebbero non essere in grado di riconoscere e scrivere le singole lettere.

Disortografia/Disgrafia: si riferisce alle difficoltà di scrivere in modo corretto.  I problemi con la scrittura possono includere difficoltà con l’ortografia, la grammatica, la punteggiatura. Disgrafia è un termine usato per descrivere la difficoltà di scrittura in termini di competenza motoria, per cui scrivere risulta difficoltoso e richiede molto tempo. Spesso il risultato è quello di una grafia difficile da decifrare.

Discalculia: è un termine usato per descrivere le difficoltà nell’apprendimento di concetti relativi ai numeri e alle funzioni deputate ai calcoli matematici. I problemi con la matematica possono includere difficoltà con il senso dei numeri, con la memorizzazione di fatti matematici, con i calcoli matematici, con il ragionamento matematico e con la risoluzione di problemi di matematica.

Come viene diagnosticato il Disturbo Specifico dell’Apprendimento?

Per diagnosticare un disturbo specifico dell’apprendimento è necessaria una valutazione neuropsicologica, che esamina in modo ampio il modo in cui il bambino pensa, apprende e comunica.

Come viene trattato il Disturbo Specifico dell’Apprendimento?

Non esiste una “cura” per il disturbo specifico dell’apprendimento, ma ci sono molti modi in cui i bambini con DSA possono migliorare le proprie capacità.  I DSA non sono una malattia, ma una caratteristica innata dell’individuo, il disturbo specifico dell’apprendimento può essere gestito con successo per tutta la vita. Un professionista specializzato può aiutare a capire di quale tipo di supporto ha bisogno un bambino. 

Il trattamento di solito prevede sia di aiutare il bambino ad acquisire competenze, sia di elaborare un piano di apprendimento basato sui suoi punti di forza. A volte, i bambini con DSA presentano anche problemi emotivi o comportamentali. In questi casi, anche la terapia cognitivo comportamentale (CBT) può aiutare.

Le persone con DSA possono diventare studenti abili e possono essere in grado di sviluppare punti di forza che spesso sono associati alle loro specifiche capacità di apprendimento. Le persone con dislessia, ad esempio, sono spesso particolarmente creative e capaci di pensare fuori dagli schemi.

Avere un disturbo dell’apprendimento non significa che una persona sia limitata nella scelta della carriera o nelle opportunità di successo.

L’intervento precoce è fondamentale per le persone con DSA. Se i problemi vengono identificati precocemente, l’intervento può essere più efficace e i bambini possono evitare di affrontare problemi prolungati con i compiti scolastici e la relativa bassa autostima.

Cosa fare se a tuo figlio viene diagnosticato Disturbo Specifico dell’Apprendimento

Chiedi maggiori informazioni sulla diagnosi specifica di tuo figlio: più conosci il disturbo specifico dell’apprendimento di tuo figlio, più riuscirai a sostenerlo nel modo adeguato.

Trova uno specialista: cerca un professionista con formazione specifica nelle difficoltà di apprendimento e nell’area tematica che interessa tuo figlio, (lettura, scrittura, matematica o una combinazione di questi).

Avvia un dialogo con la scuola: discuti con l’insegnante di tuo figlio strategie e semplici modifiche da utilizzare in classe, per supportare adeguatamente l’apprendimento del tuo bambino. Ogni intervento proposto sarà specifico per la specifica modalità di apprendere di tuo figlio.

Stila con gli insegnanti un Piano Didattico Personalizzato (PDP): chiedi agli insegnanti di creare un Piano Didattico Personalizzato (PDP) che tenga conto delle esigenze di tuo figlio e proponga delle strategie da applicare nel contesto scolastico. Richiedi una copia di questo documento.

Falsi miti

Gli studenti intelligenti non hanno disturbi specifici dell’apprendimento -> I disturbi specifici dell’apprendimento e il QI non sono collegati e molte persone che hanno difficoltà con la lettura, la scrittura o la matematica sono studenti brillanti e di successo.

Tutte le diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento sono uguali -> “Disabilità specifica dell’apprendimento” è un termine generico che può descrivere molti diversi tipi di problemi di apprendimento, tra cui la dislessia, la disgrafia e la discalculia. Diversi tipi di disturbi specifici dell’apprendimento richiedono interventi diversi.

I disturbi specifici dell’apprendimento sono rari -> Secondo i dati raccolti dal MIUR  il 4,9 % dei bambini in età scolare hanno difficoltà di apprendimento.

Se mio figlio ha difficoltà a scuola, probabilmente ha un disturbo specifico dell’apprendimento -> L’unico modo per scoprire se tuo figlio ha un disturbo specifico dell’apprendimento è completare una valutazione educativa completa.

I disturbi specifici dell’apprendimento sono il risultato di una cattiva alimentazione o di troppa TV ->I disturbi specifici dell’apprendimento sono disturbi basati su connessioni neurali e non sono causati da fattori esterni come la dieta o l’attività.

 

Marcella Cicerchia – Psicologa e Psicoterapeuta 

Fonte: Studenti con DSA in Italia: i dati MIUR per l’AS 2018/2019

Vuoi saperne di più?